Home


Recensioni &
Anteprime


Guide & Speciali

Mod & Total Conversion

Iscriviti alla Community

Forum

Download

Clan

Contattaci o collabora

 

 

 

FTI - Community Multiplayer e Clan Fps

 

 

 

Giacomo Rossi - Ceregnano - Cioci

Forum sui First Person Shooter single player e multiplayer - Entra nella community per fraggare con noi
 
Senza testo alternativo NO ONE LIVES
FOREVER 2
Data di uscita: ottobre 2002
Developer: Monolith Productions
Publisher: Fox Interactive (e Sierra)
Motore grafico: Lithtech Jupiter
Modalità multiplayer presente
Multiplayer cooperativo presente
Grafica:
90%
Longevità:
84%
Sonoro:
86%
Multiplayer:
74%
Giocabilità:
89%
Globale:
85%
RECENSIONE a cura di Francesco Mazzetta (04/12/2002)

Senza testo alternativo


Avete presente il nuovo spot degli orologi Breil? Una stangona in un poligono di tiro, fasciata da un vestitino verde brillante, che si allena contro una sagoma. Arriva il marpione di turno che la accarezza sul braccio teso a sorreggere l'arma. Ma quando tocca l'orologio lei lo scosta, spara una serie di colpi in rapida successione e se ne va flessuoseggiando. Al dongiovanni non resta che leggere il messaggio lasciato dal piombo sulla sagoma (rigorosamente in zona inguinale, of course!): ovviamente "Don't touch my Breil". Personalmente la stangona mi ricorda molto la protagonista di No One Lives Forever: ovviamente per il suo rapporto disinvolto con le armi, per il look smaccatamente anni '60 e per la gestione decisa ma ironica dei rapporti con l'altro sesso. E non è poi detto che i creatori dello spot non si siano ispirati proprio allo splendido gioco Monolith/Fox/Sierra e distribuito da Leader che oggi torna col seguito (2: A Spy In H.A.R.M.'s Way, fortunatamente, a differenza del predecessore, completamente tradotto in italiano).

Senza testo alternativo

Cate Archer dunque è tornata per la gioia dei suoi fan (ed il sottoscritto è uno di loro) in un'altra delle sue avventure spy-lounge. Stavolta dovrà nientemeno che salvare il mondo dalla Terza guerra mondiale che i cattivoni della H.A.R.M. vogliono far scoppiare per i loro biechi interessi.

Senza testo alternativo

 

NOLF2 comprende sia conferme che gradevoli innovazioni. Ma, giusto per strappare subito il dente che duole, citiamo all'inizio qualche elemento discutibile. Inevitabilmente manca l'effetto sorpresa che aveva piacevolmente shockato col primo titolo (niente mostri, nessuna ambientazione gotica o cupamente bellica e largo a livelli solari e a colori brillanti), mancano le tracce audio che avevano trasformato il secondo CD-ROM di NOLF in un cd audio che ancora staziona nei lettori stereo (almeno in quello del sottoscritto). Non propriamente difetto è invece l'aumentata difficoltà del gameplay: se col primo episodio avanzare facendo strage di legioni di spie cattive non era un problema, ora anche ai livelli di difficoltà più bassi può diventar difficile far fronte a nemici che sembrano coordinarsi l'un l'altro, che stanno attenti alle tracce che lasciamo, ai rumori che provochiamo. A nostro vantaggio però vanno alcune significative innovazioni: innanzi tutto la possibilità di nasconderci. Pur essendo stati avvistati, ma senza essere in diretta linea visiva con un nemico, ci possiamo rifugiare in un anfratto scuro e, se per qualche secondo non veniamo individuati, siamo "nascosti" e, rimanendo immobili, i nemici possono passarci accanto senza scorgerci. Altra interessante novità è la possibilità di spostare i cadaveri e di perquisirli per appropriarci di armi, munizioni, bende presenti su di essi. In più un blando meccanismo RPG permette di accrescere le nostre abilità trovando documenti segreti o completando obiettivi secondari.

Senza testo alternativo

Definitivamente soppressi i livelli puramente "stealth"che erano i più frustranti del primo episodio. Ora in tutto il gioco possiamo decidere di volta in volta se adottare una modalità "stealth" - nascondendoci, colpendo da lontano - oppure arrivare sul posto e brutalmente uccidere tutte le forze nemiche presenti come in qualsiasi altro FPS. Chiaramente quest'ultima impostazione è la più veloce e banale (non richiede lunghi appostamenti e particolari capacità di mira) ma anche quella che presenta maggiori difficoltà (i nemici vengono subito allertati e ce li troviamo tutti addosso). Alla fine del livello ci viene data una valutazione (quella del sottoscritto è mediamente "mass murderer", dal che si può capire il tipo d'approccio), ma - più importante - in qualsiasi momento è possibile variare il livello di difficoltà per insaporire il gioco quando si presenta troppo blando e viceversa.

Ovviamente sono stati conservati i vari gadget in stile 007 come il portacipria/decodificatore o l'accendino/fiamma ossidrica. Mediamente belle le armi che di solito possiamo caricare con diversi tipi di munizioni. Forse la più originale e interessante è la balestra (magari unita al mirino telescopico come uno sniper rifle): letale, silenziosissima ed in più ci permette di recuperare i dardi dai cadaveri e di riutilizzarli!

Senza testo alternativo

Molto bella la nuova versione dell'ormai glorioso motore Lithtech che permette effetti egregi per quanto riguarda la fluidità di movimento e l'espressione facciale dei personaggi oltre ai vari effetti ambientali, primo fra tutti il tornado che impazza mentre abbiamo di fronte a noi la comandante ninja ed il cui video introduttivo viene utilizzato per testare le capacità del sistema e settare in automatico i parametri. Certo non si tratta dello splendore dei motori dell'ultima generazione, ma ugualmente il Lithtech Jupiter Engine fa ottimamente il suo dovere.

Il settore multiplayer è invece limitato all'opzione "cooperative" (in una recensione in rete ho letto la considerazione balzana che tale modalità sarebbe stata inaugurata da Serious Sam: evidentemente c'è già, nella pur breve storia dei videogiochi, chi non conosce neppure i "fondamentali" e non ha mai avuto l'opportunità di giocare a Doom!), decisione forse un poco limitante data l'ormai vasta gamma di modalità multiplayer oggi a disposizione. Ma se possibile questa scelta evidenzia ancor più la vocazione single-player. Il gioco non è composto infatti di livelli isolati sul modello del recente Gore (ma sostanzialmente anche di SoF2), ma di macrolivelli suddivisi a loro volta in zone che spesso possono essere percorse in modo non sequenziale e/o devono essere ripercorse per il conseguimento dell'obiettivo finale. In tale situazione probabilmente Monolith non ha ritenuto opportuno disegnare specifici livelli adatti al deathmatch, che tra l'altro avrebbe snaturato il meccanismo spionistico fondamentale del gioco. Può la cosa dispiacere, ma non mancano certo nel mercato i titoli dedicati al multiplayer. Sono molto più rari invece quelli che riescono a dare piacere ed emozione in single-player e NOLF2 lo può fare. Forse non tanto grazie alla storia, ma più che altro al "mood" complessivo del gioco che richiama le atmosfere anni '60 e pesca a piene mani in tutta la serie tratta dalle fortunate storie di Ian Fleming, ricollegandosi in pieno alla moda di recupero di tali musiche/oggetti/stili che viene a vario titolo denominata exotica/lounge.

Senza testo alternativo

In conclusione: un'altra missione riuscita per la bella Cate!

Francesco Mazzetta
st2wok@yahoo.it

RECENSIONE a cura del webmaster (28/03/2003)

NOLF 2 è uno di quei FPS veramente ben fatti: giocabilità ai massimi livelli, possibilità di giocare in maniera tattica o in stile spara a tutto quello che si muove e non, trama divertente, varietà di armi, nemici e ambientazione...

Senza testo alternativo

In pratica è un gioco che vale la pena di essere giocato, anche perchè i dialoghi e i testi sono totalmente localizzati in italiano, in maniera molto accurata.

Senza testo alternativo

Chi ha giocato il primo NOLF, sarà contento di ritornare nei panni dell'agente segreto Cate Archer.
La donzella in stile anni sessanta fa parte dell'agenzia UNITY che si prefigge di fermare i piani criminali dell'H.A.R.M.
Come nel primo episodio, anche NOLF 2, riprende uno stile che va dalle situazioni alla 007 fino alle battute tipo Austin Powers.

Senza testo alternativo



All'inizio dovrete raccogliere prove in un superincontro di terroristi in un superdifeso villaggio giapponese con tante Ninja. Scoprirete ben presto l'esistenza di un piano terroristico OMEGA e che la HARM vi vuole eliminare a tutti i costi.
Quindi vi scontrerete in varie parti del mondo contro svariegati nemici: in Giappone contro le ninja, in Siberia contro le truppe sovietiche comuniste oltre che in Texas durante un ciclone (mitico vedere volare foglie e oggetti, uno dei livelli migliori in NOLF2), in India, in una base sottomarina, in un isola.

Senza testo alternativo

 

Durante il gioco dovete portare a termine degli obiettivi primari e facoltativamente anche queli secondari che vi aumenteranno ulteriormente il punteggio.

Le armi che userete oltre alle varie pistole (anche con silenziatore), mitra, fucili (con zoom da cecchino), saranno katane rubate alle ninja, stelle ninja, kalasnikov AK47, granate a tempo, granate stordenti ecc.
Oltre a ciò, avrete una serie di gadget fondamentali per la riuscita delle missioni: monete da lanciare per distrarre le guardie nemiche, portacipria con decodificatore, cimici per registrare le conversazioni al telefono, grimaldello per scassinare le serrature, rossetto con telecamera incorporata.
James Bond al suo confronto si sta rodendo il fegato per quel poco che gli passa Sua Maestà...

Senza testo alternativo

Compito di ogni spia e quindi anche della nostra controparte in NOLF 2 è quello di frugare in cassetti, archivi, nei corpi dei nemici morti per potere trovare informazioni e oggetti utili, oltre a vari oggetti personali a noi non proprio utili, ma ironici.

Senza testo alternativo

Come già detto, possiamo seguire due strade per portare a termine le missioni: o in maniera tattica e silenziosa, stando attenti a non far suonare gli allarmi e a trovarsi il livello pieno di nemici, oppure in stile Serious Sam con le armi spianate fino ad aver ucciso tutti i nemici accorsi e a non essere ritornata la calma.
Tutte e due le modalità vi porteranno alla vittoria, dipende dal vostro modo di giocare; io personalmente preferisco la seconda, anche perchè con le munizioni che si trovano sui nemici, difficilmente si resta a secco di armi.
Ovviamente a stare attenti di non allertare troppo le guardie o di badare ad eventuali telecamere, è meglio e può essere un diversivo alla troppa azione.
Se le nostre condizioni fossero critiche e i nemici troppi ci potremo nascondere al buio, aspettare che l'allarme finisca e andare poi a far scorta di munizioni ed energia.
Oppure seminare i nemici scappando nei vicoli e lanciando qualche buccia di banana per farli scivolare.

Alla fin fine ve lo consiglio e se avete paura di terminarlo subito, vi ricordo che potete anche giocare delle stupende partite multigiocatore via Internet o in rete. La modalità più originale è quella cooperative dove un gruppo di giocatori può portare a termine una missione contro i nemici della H.A.R.M.

a cura del webmaster

TRUCCHI

Inserite uno dei seguenti codici dopo aver premuto T:

ammo= munizioni
kfa= armi munizioni e energia al completo
guns= armi al completo
skillz= altri punti abilità
maphole= salta il livello
health= massima energia
armor= massima armatura
poltergeist= Invisibilità
god= invincbile


Soluzionistore - Trucchi cheat soluzioni guide strategie e tattiche di giochi games videogames e videogiochi

FIRST PERSON SHOOTER - FPS ITALIAN TEAM - FPSTEAM
Copyright 2005 - info@fpsteam.it